Improovo srl Improovo.com è la piattaforma di crowdsourcing dove si incontrano domanda ed offerta di formazione aziendale: il modo facile, veloce ed economico di scegliere i corsi di formazione.

Smart Solution
  • Italia

Improovo nasce da una profonda conoscenza e un'esperienza di più di 10 anni nel mercato della formazione e della consulenza aziendale. Lavorando tutti i giorni a stretto contatto con le imprese, abbiamo raccolto il bisogno di un nuovo modello di vendita della formazione aziendale. Si tratta infatti di un mercato terribilmente polverizzato, in cui buona parte dei player sono privi di formatori interni e soddisfano i clienti attingendo dal proprio network di collaboratori esterni (freelance, altre società di formazione, ecc.). Si tratta di una intermediazione molto onerosa, a causa dei propri costi di struttura, il cui prezzo è implicitamente pagato dalle aziende.

Dallo studio delle varie piattaforme di crowdsourcing e dei loro modelli di business, abbiamo compreso come sfruttare le potenzialità del digitale per mettere direttamente in contatto le aziende con i formatori, consentendo alle prime di orientarsi più facilmente in un mercato ricco e variegato e di risparmiare le costose intermediazioni dei rivenditori di formazione tradizionali: agenzie per il lavoro, associazioni di categoria, ecc.

Per la realizzazione di questo progetto e dare vita ad Improovo, abbiamo costruito un team di manager con una lunga esperienza nella direzione commerciale in servizi di formazione e consulenza (Germano Verì), nella direzione tecnica in sviluppo progetti web (Maurizio Melandri) e nella direzione marketing di progetti digitali nel mondo corporate B2B (Giorgio Minguzzi).

Improovo migliora la vita principalmente alla funzione HR, perché semplifica il lavoro di chi si occupa di formazione del personale e deve scegliere i fornitori per i piani formativi aziendali.

È una piattaforma dove si incontrano domanda ed offerta di formazione secondo il modello del crowdsourcing: le aziende inseriscono in piattaforma le loro richieste/fabbisogni e ricevono le proposte dai formatori che desiderano candidarsi. Fatte le opportune valutazioni sui programmi ricevuti (durata, format, prezzo, ecc.) e sui formatori (CV, portfolio, recensioni, ecc.), richiesti gli eventuali approfondimenti attraverso un sistema di messaggistica interno, le aziende operano consapevolmente la scelta del fornitore più adatto.

Per le aziende il servizio è completamente gratuito. Allo stesso modo i formatori possono gratuitamente iscriversi alla piattaforma e candidarsi sulle open call, riconoscendo una success fee a Improovo (dal 12% al 18% del valore del corso) solo in caso di aggiudicazione dell'attività formativa.

Per le aziende, quindi, c'è più scelta e ci sono più informazioni, in minor tempo e senza gestire i rapporti commerciali con diversi soggetti. Inoltre, questo modello di incontro domanda-offerta digitale determina le condizioni per ottenere quotazioni più basse delle attività formative.

Allo stesso tempo, per gli operatori della formazione iscritti al servizio, ci sono più opportunità, più margini, minor investimento in sviluppo commerciale.

Il progetto nasce e l'azienda si costituisce nel 2016, ottiene vari riconoscimenti e avvia una fase di beta testing di circa un anno che si chiude a fine 2017 con il lancio della versione definitiva della piattaforma. Fra i canali di promozione utilizzati con maggior successo c'è da segnalare il podcast "Colazione di Lavoro", ideato e prodotto da Improovo, che in poco più di un anno si è ritagliato uno spazio di leadership fra i prodotti editoriali sui temi dell'HR.

Data la natura digitale ed altamente scalabile del servizio, la prospettiva dell'azienda nel medio periodo è di internazionalizzarsi verso i mercati più ricchi del settore, ovvero quelli del Nord Europa.

Improovo.com quindi sta già aiutando le aziende a:

● Orientarsi in un mercato ricchissimo di player

● Risparmiare tempo, ricevendo diverse proposte formative con un'unica richiesta in piattaforma e senza gestire direttamente i potenziali fornitori

● Non sperperare il budget dedicato alla formazione nelle intermediazioni dei rivenditori tradizionali (i ricarichi sono spesso del 100%)