SER.IN.AR. FORLÍ-CESENA SCpA I Tecnopoli romagnoli di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini sono i nodi ufficiali della Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna ed hanno la missione di garantire il collegamento delle imprese con l'ecosistema della ricerca regionale.

Innova
  • Italia

UN UNIVERSO DI COMPETENZE IN ROMAGNA

Your gates to tech transfer in Romagna: meet your unique technological opportunity

Vieni ad incontrare l'offerta tecnologica dei Laboratori dell'Università di Bologna

Il Tecnopolo di Ravenna ospita i Centri Interdipartimentali di Ricerca Industriale (CIRI) dell'Università di Bologna:

CIRI MAM (Meccanica Avanzati e Materiali) con competenze nel campo della fluidodinamica computazionale, dei metodi avanzati di progettazione e della sensoristica per il mondo della nautica.
CIRI FRAME (Fonti Rinnovabili, Ambiente, Mare ed Energia) in grado di operare nell'intero settore della filiera energetica, dell'ottimizzazione di processi produttivi e attività antropiche, delle fonti rinnovabili e crescita blu.
CIRI EC (Edilizia e Costruzioni) che si occupa di restauro e analisi storiografica del patrimonio.

A Faenza, distretto economico della ceramica e dei materiali, trovano casa i seguenti laboratori:

CIRI MAM (Meccanica Avanzati e Materiali), con competenze specializzate sui materiali compositi.
Istituto di Scienza e TEcnologia dei materiali Ceramici (ISTEC) del CNR.
TEcnologie dei MAteriali Faenza (TEMAF) dell'ENEA, che porta avanti attività di ricerca, sviluppo e ingegnerizzazione nel settore dei materiali ceramici avanzati.
CertiMaC – Materiali Energia Innovazione, Organismo di Ricerca fondato e partecipato da ENEA e CNR per applicazioni industriali e trasferimento tecnologico su materiali avanzati, efficienza energetica e sostenibilità.

Il Tecnopolo di Forlì-Cesena ospita i laboratori di 3 CIRI

CIRI AGROALIMENTARE
L'attività del CIRI agroalimentare si rivolge ai seguenti campi di applicazione:
Ottimizzazione processi: Studio dei processi termici e non;
Studi di Shelf-life: Miglioramento della sicurezza degli alimenti mediante l'impiego di antimicrobici naturali, pretrattamenti e atmosfere di confezionamento idonee;
Nuovi prodotti: tradizionali e innovativi tailor-made per il miglioramento di proprietà funzionali, reologiche e strutturali;
Marker / fingerprint molecolari: Riconoscimento su basi oggettive dell'origine geografica e della tipicità di produzione; caratterizzazione molecolare delle popolazioni microbiche; fingerprinting molecolare per prevenzione di contraffazioni di prodotti tutelati da marchio;
Alimentazione e salute: Individuazione di markers (nuovi approcci strumentali NMR, SPME/GC-MS applicati allo studio di fluidi biologici); Validazione nutrizionale, tossicologica e di specifici functional e health claims (approccio metabonomico);
Sviluppo delle potenzialità applicative di un ricco patrimonio di culture microbiche già disponibili;
Messa a punto di processi fermentativi tailor made;
Messa a punto di metodi analitici per lo screening della composizione delle materie prime alimentari.

CIRI ICT
L'attività del CIRI ICT si rivolge ai seguenti campi di applicazione:
ICT per energia solare. Previsione di intensità solare ed efficienza energetica in ambiente urbano;
Sensori e monitoraggio ambientale. Microelettronica per sensori chimici e biochimici;
Comunicazioni wireless. Reti di sensori, Localizzazione e posizionamento, Pianificazione di reti radiomobili energeticamente efficienti;
Elaborazione di immagini Analisi di immagini e video, Sistemi embedded per la visione;
Cloud computing Applicazioni e servizi, Infrastruttura di rete;
Sistemi e reti di telecomunicazioni, Sicurezza di rete;
Business Intelligence e Data Mining Ottimizzazione logistica e modellistica territoriale, Sistemi di supporto per la navigazione; Sentiment Analysis.

CIRI AERONAUTICA
L'attività del CIRI Aeronautica si rivolge si rivolge ai seguenti campi di applicazione:
Meccanica e tecnologie applicate all'aeronautica, spazio e mobilità
Sviluppo di nuovi materiali, processi tecnologici e tecniche di fabbricazione applicabili all'industria aerospaziale, dei mezzi di trasporto di superficie e ai settori industriali dell'alta tecnologia; modellazione e sviluppo di componenti e sistemi innovativi negli ambiti: simulazione, guida, navigazione e controllo; propulsione; progettazione e prototipazione: materiali e tecnologie avanzate; "design for X" e time compression technologies; interfacce uomo/macchina.
Fluidodinamica
Studio sperimentale e numerico delle caratteristiche aerodinamiche di apparati industriali e sistemi propulsivi (in particolare si cercherà di ottimizzare il comportamento di sistemi per la generazione di potenza elettrica attraverso l'uso di generatori eolici); studio sperimentale e numerico delle caratteristiche di moti turbolenti per mettere a punto nuovi e più affidabili modelli numerici per la simulazione di campi fluidodinamici al calcolatore e la stima della resistenza aerodinamica; studio della dinamica e della statistica del trasporto di un fluido granulare su rete.

Il Tecnopolo di Rimini ospita

Laboratori CIRI AE

Laboratorio strumentale – questo laboratorio contiene gran parte della strumentazione analitica a disposizione ed è strutturato per l'analisi di composti organici e per la caratterizzazione di matrici polimeriche (naturali o di sintesi).
Laboratorio di preparativa 1 – in questo laboratorio, oltre ad effettuare analisi elettrochimiche, vengono svolti studi di "leaching test" e "compliance test" sui rifiuti, e studiati i processi di adsorbimento e desorbimento di contaminanti su matrici di varia natura.
Laboratorio analisi Metalli – questo laboratorio è dedicato alla preparazione dei campioni (digestione acida) e alla determinazione dei metalli in varie matrici, da rifiuti a campioni ambientali.
Laboratorio preparativa 2 – questo laboratorio è adibito alla preparazione di campioni particolarmente suscettibili da contaminazioni (es. acque piovane, polveri atmosferiche, ecc.) e all'estrazione di microinquinanti organici da matrici solide e liquide.
Laboratorio di Calcolo – tramite l'ausilio di software appositamente elaborati, vengono svolti studi di life cycle assessment (LCA) e studi di mass flow analysis (MFA).

Laboratori CIRI MAM

Laboratorio di sviluppo e applicazione di protocolli per la definizione del profilo chimico-tossicologico di sostanze di interesse cosmetico e/o tessile e/o industriale.
Laboratorio per lo Sviluppo, la convalida e l'applicazione di metodiche analitiche per la caratterizzazione di sostanze volatili naturali utilizzabili come materie prime nella preparazione di prodotti cosmetici.
Laboratorio per la modellizzazione di progetti industriali realizzabili dalle aziende committenti.
Laboratorio di Analisi dei contesti entro i quali dovranno inserirsi le attività di progettazione.
Laboratorio per lo sviluppo e l'applicazione di protocolli di interoperabilità per lo scambio di informazioni ed il coordinamento tra imprese nella filiera del tessile-abbigliamento e della calzatura